Mail Login

Divenuto un mezzo popolare e largamente utilizzato, la posta elettronica permette l’invio rapido di messaggi e di allegati. Ma, tra Fastmail, Telecom mail, Libero mail, Tiscali mail, Alice mail e Fastweb mail, come poter individuare quello che è il miglior account di posta elettronica?

Certo, non è impresa facile.

Infatti, se Fastweb e Alice propongono interessanti offerte, non sono di certo inferiori a quelle che si possono riscontrare nei servizi proposti da Fastmail, Telecom mail, Libero mail, Tiscali mail.

Allora cosa fare? Oggettivamente ognuna di essa propone molte caratteristiche comuni tanto in fatto di sicurezza quanto in facilità di utilizzo. Ragione per la quale, tra Fastmail, Telecom mail, Libero mail, Tiscali mail, Alice mail e Fastweb mail, è davvero impossibile stabilire una graduatoria di merito.

La scelta diventa, pertanto un fatto più che altro personale. Ognuna di essa, in ogni caso, è comunque in grado di poter offrire un adeguato account di posta elettronica, come pure una totale e completa assistenza.

La rivoluzione della posta elettronica

Alle volte piccole invenzioni rivoluzionano le abitudini andando a scuotere fin dalle fondamenta consolidate prassi. Indiscutibilmente l’avvento della posta elettronica è una di quelle.

Quasi sicuramente pochi avrebbero mai potuto lontanamente immaginare come un semplice account di posta virtuale avrebbe potuto così radicalmente modificare l’invio della posta, di allegati e dei messaggi. Basti pensare un istante come attraverso un e-mail sia possibile far pervenire a chilometri di distanza, e in maniera pressoché istantanea e gratuita, una incredibile mole di documenti.

Non per nulla, ai nostri giorni oltre a Fastweb e Alice gli utenti possono anche analizzare le proposte che vengono ad essere presentate da altrettanti importanti e noti brand come Fastmail, Telecom mail, Libero mail, Tiscali mail. Una ampia offerta, quindi, che concede la possibilità di avere una vasta scelta.

La storia ci rimanda che la prima menzione riguardante la trasmissione di messaggi avvenne nel 490 a.C., quando Filippide portò ad Atene la notizia della vittoria nella battaglia di Maratona sull’esercito invasore dei Persiani. Da allora è incredibile l’evoluzione che tutto ciò ha avuto.

Tra gli Egiziani e i Babilonesi i messaggi correvano su semplici tavolette d’argilla, i Romani, per registrare i loro messaggi, hanno utilizzato tavole ricoperte di cera calda. Poi fu il tempo dei piccioni viaggiatori.

Il primo vero tributo alla modernità avvenne con l’avvento del telegrafo, ma si dovette aspettare la prima metà del XX secolo con l’avvento del fax, per vedere un foglio di carta comporsi con delle vere e proprie parole. Per poter prendere in prestito quando il passato ci tramanda essere stato pronunciato da Neil Armstrong “Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”, nella storia dei messaggi si deve attendere l’ottobre del 1971, momento nel quale avvenne l’invio di quella che fu la prima storica email da parte di Ray Tomlinson.

Ma che cosa è una e-mail?

L’e-mail, come oramai è universalmente conosciuta, non è altro che un servizio tramite il quale è possibile inviare e ricevere messaggi sul computer. Questi messaggi sono chiamati posta elettronica.

Per utilizzare una e-mail è necessario creare un indirizzo di posta elettronica e per far questo vi sono numerosi provider. Oltre ai noti Fastweb e Alice gli utenti possono anche avvalersi di altrettanti importanti account come, ad esempio, Fastmail, Telecom mail, Libero mail, Tiscali mail.

Una poliedrica e dinamica offerta, dunque, che offre la possibilità di poter creare e utilizzare una casella di posta elettronica sulla base delle proprie effettive necessità. In linea generale, quando si crea l’indirizzo e-mail, si sceglie il nome utente che sarà posizionato prima del simbolo @, e successivamente il tutto verrà completato dal nome del provider.

Ma, oltre a poter inviare e ricevere, l’email fungono anche da archivio. Infatti, ogni provider mette a disposizione un determinato spazio ove possono essere conservati i messaggi inviati e quelli pervenuti.

Ovviamente, ogni casella di posta elettronica permette anche di poter filtrare il movimento di messaggi. Infatti, potenti antispam identificano immediatamente ogni messaggio indesiderato, in modo che si potrà avere sempre una lettura agevole.

La sicurezza è garantita da potentissimi antivirus che vengono costantemente aggiornati proprio per mantenere sempre elevato lo standard.

I noti brand Fastweb e Alice come pure Fastmail, Telecom mail, Libero mail, Tiscali mail, oltre che far inviare e ricevere messaggi, permettono anche di personalizzare la propria casella di posta elettronica, ma anche consentono di aggiungere, ad esempio, immagini, suoni, video o programmi, quindi non solo il testo scritto in sé per sé.

Che si abbia un computer fisso o mobile oppure un qualsiasi tipo di telefono cellulare, oggi, chiunque e ovunque sia può tranquillamente e facilmente leggere, scrivere ed inviare una email. Un progresso di una incredibile portata.

È, poi, da ricordare che quella che è la sua forma attuale, è la figlia di uno sviluppo che avvenne nella seconda metà del Novecento.

Altra curiosità è il fatto che il primo spam fu inviato nel 1979 da un certo Gary Thuerk, il quale, grazie all’invenzione della email, poté inviare contemporaneamente a 393 persone un messaggio pubblicitario. Oggi, ne arrivano fin troppi.